Rino Drogo è un vero specialista dell’auto, è stato ed è tante cose, tutte legate al mondo automobilistico: un notissimo account pubblicitario dell’automotive (l’altro ieri), un Manager della comunicazione in FCA (ieri) un Direttore Generale del Motor Show bolognese (oggi), ma soprattutto un competente e appassionato vero conoscitore di auto e di campioni (sempre).

Proviamo allora, a fare un viaggio nelle sue conoscenze e i suoi ricordi; dai partiamo, e facciamo guidare lui.

 1 – L’auto che vorresti avere 

Risposta difficile perché quelle che vorrei avere sono un centinaio, ma se devo sceglierne un paio, senza limiti di budget ovviamente è : se storica la FERRARI 275 GTB SWB, se contemporanea la nuova Lamborghini Aventador.

2- Il pilota che inviteresti a cena

Anche in questo caso traspare il mio amore per il passato e dico Achille Varzi, di quelli attuali dico Sebastian Vettel

3- Il giro su pista più emozionante

Anni fa con Schumacher sul circuito di Catalunya

4 – Uno spot auto che hai realizzato che ti piace ricordare, e uno che avresti voluto realizzare. 

Anche qui sono molti, uno che tutti hanno visto: Doblò Jamaica,  e uno che purtroppo nessuno ha visto che però è meglio non citare, perché fu deciso all’ultimo di non mandare in onda .

Uno che avrei voluto realizzare ?  Sicuramente la saga :  “Una telefonata allunga la vita”

5 – Un aneddoto che non dimenticherai mai  durante la tua carriera di pubblicitario. 

Tra i mille, uno in particolare.

Per  il lancio della Fiat Panda a 5 porte la mia agenzia di allora realizzò uno spot con la colonna sonora cantata da Mina (Don’t call me baby).

Uno dei responsabili del Cliente ci disse che secondo lui Mina non cantava bene, e chiese se poteva parlare con l’artista per spiegarle l’intonazione giusta…

6 – Un’auto storica che ti ha spezzato il cuore  

In questo campo non riesco ad essere fedele ad un solo amore, ma se devo scegliere dico sempre Ferrari 275 GTB SWB.

7 – Motor Show, cosa cerca il consumatore di oggi in un Salone dell’Auto ?

Molto è cambiato con il sopravvento della realtà virtuale, ma il visitatore vuole sempre sognare e vuole vedere, toccare auto che non trova normalmente sulle strade di tutti i giorni

8 – “Salga con me, Drogo”, un ricordo di un viaggio con un personaggio importante.

Risposta facile, un viaggio in auto in mezzo al traffico di Roma, con il dott. Marchionne …

9 – La tua prossima auto sarà a benzina, diesel, ibrida o elettrica ? 

Sarà un’auto in grado di emozionarmi quando la guido, la tecnologia avrà la sua naturale evoluzione, ma per me l’auto non potrà mai essere solo un mezzo di trasporto

10 – Sappiamo che sei appassionato di storia italiana e recente, parliamo delle auto del caso  Moro.  L’immagine dell’agguato di via Fani racconta anche di tre auto. Un’auto blu , un’auto della scorta , e l’auto dei terroristi … una Fiat 130,  una Alfa se non erro Giulietta, e una 128 …

Aggiungerei anche la Renault 4 rossa in cui fu trovato il cadavere dell’On. Moro

Come in tanti eventi della storia del secolo scorso l’auto ha sempre avuto un ruolo da protagonista. Si pensi all’auto su cui furono uccisi a Sarajevo il principe ereditario Francesco Ferdinando e la moglie, alle auto delle parate dei gerarchi fascisti o a quella su cui fu ucciso Kennedy a Dallas.

Sono immagini che rimangono impresse nella memoria collettiva. Le auto sono spesso parte integrante della storia.

di

www.autologia.net